skip to Main Content
Nuove condizioni d'acquisto più vantaggiose: -spese +sconti%. Clicca qui

Vino Frizzante

Secondo le direttive europee, un vino si definisce frizzante quando, conservato alla temperatura di 20 °C in recipienti chiusi, presenta una sovrappressione, dovuta all’anidride carbonica proveniente esclusivamente dalla fermentazione in soluzione, non inferiore a 1 bar e non superiore a 2,5 bar. Come per gli spumanti, esistono anche i vini frizzanti non naturali ovvero quelli gassificati (detti anche artificiali) ovvero quelli che presentano “una sovrappressione dovuta all’anidride carbonica in soluzione, totalmente o parzialmente aggiunta”.

Molti vini a denominazione di origine protetta hanno versioni frizzanti (a volte dette “vivaci” per utilizzare un sinonimo). La Barbera è un vitigno che si presta bene per produrre vino frizzante, come pure la Malvasia: non a caso, tra le etichette di Cantina Valtidone, troviamo l’Aurora Malvasia Frizzante Doc, l’Armonia Ortrugo Frizzante Doc, la Malvasia 50 Vendemmie Frizzante, ma anche il Caesar Augustus Gutturnio Frizzante Doc.

I vini frizzanti della nostra cantina

Vino Rosso Gutturnio Doc Frizzante Tenuta Villa Tavernago
Vino Bianco Malvasia Frizzante Villa Tavernago
Villa Tavernago, Vino Pinot Nero Rosè
Foto Del Vino 50 Vendemmie Gutturnio Frizzante
50 Vendemmie Nuovo Ortrugo Doc Frizzante
Foto Bottiglia Vino 50 Vendemmie Malvasia Frizzante
Foto Chardonnay Spumante Blanc De Blancs Brut Millesimato
Foto Bottiglia
Foto Bottiglia “Valtidone Rosè” Spumante Extra Dry
Foto Del Cuvée Spumante Brut Res Alta Borgo Del Conte
Vino Res Alta Ortrugo Doc
Foto Bottiglia Perlage Brut
Foto Perlage Bottiglia E Confezione
Foto Della Bottiglia Del Perlage Brut Classico
Foto Del Vino Rosso Novello Dei Colli Piacentini Picchio Rosso Da Uve Pinot Nero
Foto Vino Malvasia La Rustica Valtidone Frizzante Bianco
Foto Del Malvasia Secco Frizzante Di Vigneti In Val Tidone Cantina Valtidone
Vino Malvasia Dolce Frizzante Dei Colli Piacentini
Vino Bianco Vigneti Val Tidone Ortrugo Frizzante
Foto Bottiglia Vino Gutturnio Frizzante Doc Vigneti In Val Tidone
Foto Bottiglia Di Barbera Frizzante Rosso Vigneti In Valtidone Doc
Foto Bottiglia Di Barbera Frizzante Rosso Vigneti In Valtidone
Vino Rosso Secco Frizzante Bonarda, Foto Della Bottiglia
Vino Gutturnio Frizzante Doc Vigneti In Val Tidone, Foto Bottiglia
Foto Bottiglia Vino Barbera Frizzante Vigneti In Val Tidone
Foto Bottiglia Di Bonarda Frizzante Rosso Vigneti In Valtidone
Vino Bianco Frizzante Ortrugo Di Vigneti In Val Tidone
Immagine Vino Malvasia Secco Frizzante D.O.C.
Foto Bottiglia Malvasia Dolce Frizzante D.O.C.
Foto Bottiglia Ortrugo Frizzante D.O.C.
Foto Gutturnio Frizzante D.O.C.
Foto Bottiglia Vino Bonarda Amabile Frizzante D.O.C.
Foto Immagine Barbera Frizzante D.O.C.
Foto Immagine Bonarda Secco Frizzante D.O.C.
Foto Bottiglia Gutturnio Frizzante D.O.C. Magnum
Bottiglia Barbera Frizzante D.O.C. Magnum
Bonarda Frizzante Il Grappolo
Vino Bianco Secco Frizzante Ortrugo Magnum
Foto Vino Bonarda Amabile Frizzante D.O.C.
Bottiglia Vino Bonarda Amabile Frizzante D.O.C. Etichetta Blu
Foto Bonarda Amabile Frizzante DOC
Foto Bonarda Amabile Frizzante D.O.C.
Foto Bonarda Amabile Frizzante D.O.C. Etichetta Rossa
Foto Bottiglia Bonarda Amabile Frizzante D.O.C.

Qualche informazione aggiuntiva sui nostri vini frizzanti

Secondo la definizione CE comunitaria un vino frizzante deve contenere anidride carbonica (CO2) endogena (ottenuta cioè dalla fermentazione naturale e quindi non aggiunta artificialmente) in soluzione. Questo gas così disciolto deve generare nel vino, in recipiente chiuso, una sovrappressione compresa tra 1 e 2,5 atmosfere a 20 °C.

Nella nostra cantina l’elaborazione dei vini frizzanti avviene nel seguente modo:

  • scelta della massa del vino da frizzantare, preparandola con le opportune chiarifiche e filtrazioni;
  • travaso della partita di vino in autoclave, cioè una vasca speciale in grado di resistere alla pressione che genererà il processo di elaborazione. Tale vasca è fornita di dispositivi di riscaldamento e di refrigerazione per realizzare la fermentazione fra 20 e 25 °C;
  • presa di spuma vera e propria, tramite l’aggiunta nel vino di lievito selezionato e di uno speciale sciroppo dolce di origine vinica, l’MCR o mosto concentrato rettificato. Per certi vini come la malvasia possiamo optare per l’aggiunta del mosto parzialmente fermentato della stessa tipologia, conservato in cella frigo durante l’anno. In questo modo otteniamo un incremento dei profumi varietali tipici. La rifermentazione verrà quindi condotta in autoclave a 20 / 25 °C: in circa due settimane i lieviti consumeranno gli zuccheri presenti, generando di conseguenza l’anidride carbonica dalla quale, restando disciolta nel vino, dipenderà la frizzantatura finale a 2 / 2,5 atmosfere. In questo momento si ha anche un leggero incremento della gradazione alcolica svolta di circa 0,5 %vol;
  • successiva refrigerazione a -5 °C e stabilizzazione a freddo per almeno altre due settimane; più questa fase sarà prolungata e più la CO2 sarà intimamente  disciolta all’interno del vino, migliorando così l’impatto tattile e gustativo del vino in bocca al momento della degustazione;
  • filtrazione ed imbottigliamento: per queste lavorazioni occorre l’accortezza e la tecnologia di cantina per poterle eseguire in isobarico con contropressione di gas azoto alimentare: in questo modo scongiureremo eventuali rischi di sgasature non volute del vino

Come da tradizione piacentina la nostra cantina propone una vasta offerta di vini frizzanti sia bianchi -come l’autoctono Ortrugo 50Vendemmie– che rossi -come il tipico Gutturnio Caesar– che ben si abbinano alla cucina schietta emiliana. Sono presenti infine anche le versioni frizzanti e dolci sia della Malvasia che della Bonarda in modo da accompagnare dessert e pasticceria di fine pasto.

Il nostro staff è sempre a vostra disposizione per qualsiasi esigenza

Back To Top