skip to Main Content
Buyer e giornalisti polacchi in visita in Cantina

Buyer e giornalisti polacchi in visita in Cantina

Cantina Valtidone ha aperto le porte negli scorsi giorni a una nutrita delegazione polacca di importatori e distributori locali, accompagnati da due prestigiosi giornalisti e critici di settore: Tomasz Prange-Barczynsky, cofondatore tra l’altro dell’importante rivista Wino, e Mariusz Kapczynski collaboratore di diverse pubblicazioni di enogastronomia e lifestyle, oltre che giurato in vari concorsi nazionali ed internazionali. Il tour della delegazione polacca, proveniente in larga parte dalle città di Cracovia e Varsavia, ha interessato i territori del Piemonte e della Lombardia oltre alla apprezzata visita alla azienda valtidonese.

Il gruppo è stato accolto dal direttore di Cantina Valtidone, Mauro Fontana, dal Brand Ambassador Antonio Montano, dall’export manager Marco Negro e dall’enologo Francesco Fissore, i quali hanno accompagnato gli ospiti in una visita agli impianti di vinificazione di Via Moretta a Borgonovo e all’enoteca, dove sono stati degustati alcuni prodotti caratteristici della cooperativa, tra cui i diversi Ortrugo e i due 50 Vendemmie, Malvasia e Gutturnio nella versione frizzante, fino al passito Malvasia di Candia. Inoltre, è stata particolarmente apprezzata la descrizione di cosa sia il Gutturnio, fatta anche attraverso la degustazione di alcune referenze della Cantina, dal Bellamar allo Julius fino al Bollo Rosso.

Siamo particolarmente soddisfatti di questa visita – ha commentato Mauro Fontana, direttore dell’azienda vitivinicola borgonovese – Il gruppo dei polacchi si è dimostrato molto attento e interessato a conoscere l’azienda e i nostri prodotti. Si tratta di importatori in particolare della grande distribuzione e del comparto Horeca, mentre i due giornalisti presenti sono tra i più prestigiosi giornalisti e critici enogastronomici polacchi e ci fa molto piacere averli potuti ospitare nei nostri stabilimenti, presentandogli la nostra azienda e alcuni dei nostri vini, che stanno ottenendo grandi riconoscimenti non solo in Italia ma anche sui mercati esteri. Per questo si sta intensificando la nostra partecipazione ai saloni di settore, come il Vinexpo di Bordeaux e il ProWein di Dusseldorf”.