skip to Main Content
Ortrugo Zefiro conquista l’Oriente

Ortrugo Zefiro conquista l’Oriente

Il nome ricorda il vento che soffia da ponente. E questa volta Zefiro ha soffiato così forte da raggiungere l’estremo oriente e conquistare una splendida medaglia d’oro. Stiamo parlando dell’Ortrugo fermo di Cantina Valtidone, che nelle scorse settimane ha ottenuto il riconoscimento del metallo più pregiato all’Asia Wine Trophy, il concorso enologico organizzato dal Dwm (Deutsche Wein Marketing).

Con oltre 4000 vini partecipanti e 130 giudici internazionali, sotto il patrocinio dell’OIV (Organizzazine Internazionale della Vigna e del Vino) e dell’UIOE (Unione Internazionale degli Enologi), l’Asia Wine Trophy è considerato uno dei concorsi più prestigiosi dell’intero continente asiatico e un importante vetrina per il mercato dell’Estremo Oriente.

Dopo aver conquistato una medaglia d’argento al concorso Mundus Vini in Germania la scorsa primavera, per l’Ortrugo Zefiro fermo si tratta di una prestigiosa conferma della sua qualità, che arriva direttamente dall’altra parte del mondo, dove il vino autoctono piacentino ha avuto la possibilità di farsi conoscere e valere.

“Siamo davvero soddisfatti di questo nuovo premio – commentano in Cantina – I primi sei mesi del 2018 hanno visto i nostri vini, dalle referenze storiche ai nuovi nati, anche biologici, imporsi nei più importanti concorsi enologici internazionali e anche il secondo semestre si annuncia da questo punto di vista molto promettente. Questi premi certificano il grande lavoro svolto dai nostri soci, dagli enologi e dai cantinieri e la crescita qualitativa che interessa tutte le nostre referenze. Ci fa davvero piacere che sia l’Ortrugo, vitigno e vino autoctono del territorio piacentino, ad imporsi in concorsi enologici all’estero perché siamo certi che possa essere un modo per far conoscere non solo i nostri vini ma anche l’intero territorio della Val Tidone e svolgere un’importante funzione di promozione territoriale”.