fbpx skip to Main Content
Spese di spedizione gratuite oltre le 5 confezioni Condizioni d'acquisto e sconti clicca qui

Cantina Valtidone premia la Scuola con il nuovo Concorso “La sostenibilità è un gioco da ragazzi!”

Lunedì 29 gennaio Cantina Valtidone ha presentato il Progetto organizzato per il 2024 che contribuisce in modo concreto alle necessità della Scuola.

Quest’anno si propone la sesta edizione del Concorso rivolto alle scuole, istituito dall’Azienda nel 2016 in occasione del 50°anniversario della sua fondazione.

Hanno condiviso il grande valore di questa iniziativa il Presidente Gianpaolo Fornasari i Vicepresidenti Graziano Alberti e Dionisio Genesi, gli organizzatori e la Commissione di valutazione degli elaborati, rappresentata da Alberto Brenni, noto ed apprezzato corrispondente giornalistico di Libertà, il dott. Matteo Marenghi, responsabile dell’area agricolo/agroalimentare di Confcooperative Piacenza, Paolo Cagnani, appassionato di storia locale e profondo conoscitore del mondo sportivo gravitante in Val Tidone nonché curatore dell’annuario sportivo di Borgonovo Val Tidone, Valter Adami, rinomato grafico pubblicitario piacentino e Sara Monaco, agronomo di Cantina Valtidone con grande sensibilità rispetto alla sostenibilità ambientale.

Il Progetto è nato con l’obiettivo di promuovere e diffondere in ambito scolastico i valori della Cooperazione e della Solidarietà permettendo, così, agli studenti di entrare in contatto con una realtà economica e sociale di rilievo.

Infatti, Cantina Valtidone, impresa cooperativa tra le maggiori nel panorama economico piacentino, ha come obiettivo, tra gli altri, la valorizzazione del territorio e la sua crescita economica, sociale e culturale.

Dopo il successo delle prime cinque edizioni, anche quest’anno il Concorso è proposto a tutte le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado delle Province di Piacenza, Cremona, Lodi e Pavia. Titolo del Concorso è “La sostenibilità è un gioco da ragazzi!”: questo tema consentirà agli allievi di approcciarsi all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite con i suoi 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Nata per stabilire gli obiettivi da raggiungere a livello globale per migliorare la vita delle persone e dell’ambiente rendendo il pianeta più vivibile e la società più giusta, siamo tutti chiamati a dare un contributo responsabile, incentivandone la diffusione con svariate forme di promozione. Cantina Valtidone propone ai ragazzi di ideare “un gioco” che possa, anche in modo divertente, raggiungere tale scopo.

Cantina Valtidone premierà gli elaborati più meritevoli, offrendo agli Istituti di riferimento un contributo complessivo, pro-quota, di 11.000,00 euro da destinarsi al supporto e allo sviluppo delle attività didattiche.

“Il tema della sostenibilità è certamente di grande interesse per tutti e deve essere approfondito e trattato, con sfaccettature diverse, in ogni contesto: in famiglia, a scuola, al lavoro e nella comunità.  Cantina Valtidone si sta adoperando per essere sempre più allineata a quanto previsto a favore di uno Sviluppo Sostenibile e, con questo concorso, ritiene di creare l’occasione ai ragazzi di sviluppare questa tematica con uno strumento a loro ben noto: il gioco. Attraverso una rivista enigmistica, un gioco da tavolo, un gioco virtuale o un’attività ludico sportiva, potranno approfondire uno o più aspetti trattati dall’Agenda 2030, perché no, anche divertendosi. Abbiamo scelto un titolo apparentemente provocatorio proprio per evidenziare che, anche temi tanto importanti, possono essere sviluppati con modalità semplici ma efficaci” dichiara Daniela Pilla, tra gli organizzatori.

La valenza educativa del progetto, che può coinvolgere diversi ambiti disciplinari, è riconosciuta anche dal patrocinio della Provincia di Piacenza.

Tutti i convenuti hanno portato il loro contributo ed in particolare il dott. Matteo Marenghi, responsabile dell’area agricolo/agroalimentare di Confcooperative Piacenza, dopo aver ringraziato per il coinvolgimento nel progetto, ha posto l’attenzione sui tre contesti riguardanti la Sostenibilità che devono essere trattati in parallelo: la sostenibilità ambientale, sociale ed economica che non possono, dunque, essere trattati a prescindere l’uno dall’altro.

Sara Monaco ha ricordato la complessità dell’argomento “Sostenibilità”, in particolar modo rispetto al rapporto tra sviluppo economico dell’impresa agricola e sostenibilità ambientale.

Ricollegandosi a questa importante riflessione anche i vicepresidenti si sono soffermati sull’importanza della viticoltura in Val Tidone, tra le principali attività economiche del territorio. “Cantina Valtidone è nata nel 1966 ma già negli anni precedenti stavano creando il progetto di questa cooperativa che è nata proprio pensando al futuro dei giovani. Noi proseguiamo nello stesso modo, pensando alle nuove generazioni” è stato affermato da Graziano Alberti. “Non possiamo creare un futuro per la nostra attività e la nostra comunità senza pensare alla cura dei nostri vigneti e dell’ambiente in una prospettiva di sviluppo sostenibile” ha aggiunto Dionisio Genesi.

Paolo Cagnani e Alberto Brenni, entusiasti del tema del concorso, hanno sottolineato come Cantina Valtidone si pone già da anni come promotore di progetti che danno l’opportunità alle scuole di approfondire argomenti attuali e di grande importanza sociale, pensiero condiviso da Valter Adami che si è soffermato sul titolo del concorso che riassume, in modo originale, il contenuto del bando.

Il Presidente Gianpaolo Fornasari, ringraziando tutti i partecipanti e la commissione per la disponibilità gratuita concessa dettata da una spiccata sensibilità, ha concluso l’incontro evidenziando che “l’augurio personale e di tutti i nostri Soci è che la valenza educativa del progetto possa essere condivisa e sostenuta dai Dirigenti Scolastici con un’ampia partecipazione al Concorso degli Istituti, ovvero dei plessi, loro referenti”.

Per le modalità e le tempistiche si rimanda al bando scaricabile dal sito internet www.cantinavaltidone.it/concorso24. Per ulteriori informazioni: Ufficio Segreteria  0523/846432.

Leggi anche:

Vini in anfora | Approfondimento
5 consigli per brindare | Approfondimento

Back To Top