skip to Main Content
Consegnato all’AMOP il contributo raccolto al Picchio Rosso

Consegnato all’AMOP il contributo raccolto al Picchio Rosso

Per il terzo anno consecutivo, anche nel 2016, Cantina Valtidone, in occasione della tradizionale festa del vino novello Picchio Rosso che si è tenuta lo scorso novembre presso gli stabilimenti di Via Moretta 58 a Borgonovo, ha raccolto fondi da destinare alla ricerca oncologica. La consistente cifra di 5.584 euro, raccolta grazie al contributo dei soci e degli ospiti della manifestazione, è stata consegnata all’AMOP, Associazione Malato Oncologico Piacentino, con la presenza del presidente Sig.ra Romina Piergiorgi, a sostegno della ricerca nella cura contro i tumori che viene fatta nell’AUSL di Piacenza, nel dipartimento di oncologia.

Tali fondi sono molto importanti” ci dice il primario Luigi Cavanna, “perché permettono di acquistare strumenti, di poter istituire borse di studio soprattutto per giovani, che presteranno la loro opera nel nostro territorio e possono contribuire a migliorare le conoscenze nell’ambito oncologico permettendo una cura migliore ai pazienti”, continua Cavanna, “Nel nostro dipartimento sono attivi oltre 30 protocolli di ricerca, alcuni con farmaci estremamente innovativi e non ancora in commercio e tutto questo può essere realizzato proprio attraverso donazioni come quelle ottenute dalla Cantina Valtidone, che ringrazio per l’attenzione e la sensibilità che ha nei confronti della ricerca oncologica e dei malati”.

Il Presidente di Cantina Valtidone, Gianpaolo Fornasari, che ha guidato la delegazione dell’azienda vitivinicola borgonovese nella consegna dell’assegno, ha ribadito anche per il 2017 l’impegno a sostenere, grazie al contributo dei soci, degli ospiti e dei clienti, la fondamentale opera dell’AMOP nel campo della ricerca oncologica. “Abbiamo individuato già tre anni fa l’AMOP quale perfetto destinatario di questa iniziativa di solidarietà, apprezzandone da sempre il grande e speciale lavoro che svolge in questo delicato ambito. Desidero ringraziare i nostri oltre 220 soci che hanno accolto con entusiasmo e sostenuto questa iniziativa e tutti coloro che grazie alla partecipazione alla festa del Picchio Rosso hanno permesso di raccogliere questo contributo”.