skip to Main Content
Cantina Valtidone premia la scuola piacentina

Cantina Valtidone premia la scuola piacentina

Presentato il concorso “Inventiamo un’etichetta” in occasione dei 50 anni di attività della cooperativa

Cantina Valtidone festeggia i 50 anni di attività e strizza l’occhio alle scuole e agli studenti piacentini, chiedendogli, attraverso un bando di concorso, di ideare una nuova etichetta per uno dei propri vini. La cooperativa borgonovese mette in palio un montepremi di oltre 10mila euro per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche, suddiviso tra scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

“L’idea – ha evidenziato Gianpaolo Fornasari, Presidente della cooperativa borgonovese durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi nella sede della Cantina – è quella di invitare gli studenti non solo a elaborare un’etichetta, ma ad approfondire e interpretare graficamente alcuni dei nostri valori fondanti, dalla tradizione alla cura per il territorio, dall’innovazione alla produzione di qualità, dalla cooperazione alla crescita sostenibile, sui quali abbiamo costruito i nostri primi 50 anni di attività”.

Le iscrizioni, per classi, sono aperte fino al prossimo 30 aprile e l’invio degli elaborati in forma anonima è possibile fino al prossimo 6 giugno. A seguire una giuria di esperti valuterà i progetti più meritevoli, che saranno presentati pubblicamente nel mese di settembre e successivamente premiati nel corso della tradizionale Festa del vino novello Picchio Rosso il prossimo novembre. Tutte le informazioni, il modulo di iscrizione e il bando di concorso sono scaricabili dal sito www.cantinavaltidone.it.

I consiglieri di Cantina Valtidone, Graziano Alberti e Pierluigi Campagnia, hanno voluto sottolineare l’impegno della cooperativa nel creare, attraverso questo concorso, un ponte con le scuole e con le giovani generazioni per meglio far comprendere la cultura del vino, della tutela del territorio, della tradizione, della cooperazione e della produzione di qualità. Riallacciandosi a questo discorso, Daniela Pilla, referente del progetto “Inventiamo un’etichetta”, ha aggiunto il rinnovato interesse del mondo scolastico per la storia e la produzione del vino, come testimonia una recente proposta di legge presentata in parlamento per introdurre proprio la storia del vino come materia di studio.

Ad evidenziare la valenza culturale del progetto è arrivato anche il patrocinio della Provincia di Piacenza, presente alla conferenza stampa con il consigliere Stefano Perrucci, il quale ha voluto ringraziare Cantina Valtidone per la sua attività sul territorio e l’impegno a trasmettere alle giovani generazioni alcuni fondamentali valori.

Il concorso ha già suscitato l’interesse di diversi istituti scolastici di ogni ordine e grado. E a testimonianza di ciò hanno preso parte alla conferenza stampa la Prof.ssa Adriana Santoro, Dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo della Val Tidone e la Prof.ssa Elena Camminati, docente del Liceo Cassinari, che hanno sottolineato la valenza educativa del progetto, garantendo la massima diffusione e impegno a partecipare e mostrando interesse per possibili visite guidate degli studenti nei locali della Cantina Valtidone.